Presentazione

Il Dipartimento di Ingegneria Industriale e Scienze Matematiche (DIISM) nasce nel luglio 2011 a seguito della fusione dei precedenti dipartimenti di Meccanica, Energetica e Scienze Matematiche. Il DIISM rientra tra i 180 Dipartimenti Universitari Italiani di eccellenza definiti dall’ANVUR, e ha ottenuto un finanziamento quinquennale di circa 7.3M€ per un progetto di ricerca su additive manufacturing e industria 4.0.

Personale

Il DIISM conta 50 docenti. Un grande contributo allo sviluppo delle diverse attività è dato dai giovani ricercatori sui quali il Dipartimento ha investito molte risorse. Infatti, tra dottorandi, assegnisti e borsisti si contano circa 100 ricercatori attivi, con un'età media di 28 anni. A supporto delle attività di ricerca e didattica sono presenti tecnici per gestire i numerosi laboratori e personale amministrativo molto qualificato.

Didattica

Il DIISM coordina il Corso di Laurea e di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica e Ingegneria Gestionale; due curricula in Scienze Energetiche e in Ingegneria Meccanica della Scuola di Dottorato in Scienze dell'Ingegneria dell'Università Politecnica delle Marche. Il Dipartimento ha contributo a laureare 1638 studenti negli ultimi 5 anni e ha guidato il percorso di Dottorato di 78 dottori di ricerca. Oggi la quasi totalità di essi è impiegata in modo stabile in aziende internazionali, nazionali e locali.

Ricerca

Il DIISM promuove attività di eccellenza nella maggior parte dei settori di ricerca di interesse per l'Ingegneria Industriale e delle Scienze matematiche.
Il Dipartimento è strutturato in una serie di gruppi di ricerca che hanno interessi scientifici omogenei.  La ricerca è supportata da diversi laboratori e strutture informatiche. La maggior parte dei ricercatori ha collaborazioni con altre università, agenzie ed istituti, e partecipa a programmi di ricerca nazionali ed internazionali. Particolare attenzione è dedicata al trasferimento tecnologico verso le imprese pubbliche e private, e alla collaborazione con il contesto locale, sociale ed economico.
L'elevata qualità e quantità dell'attività di ricerca sviluppata è documentata dalle pubblicazioni prodotte ogni anno presenti su riviste internazionali di eccellenza, atti di convegni nazionali ed internazionali e capitoli di libri e brevetti nazionali ed internazionali. Il Dipartimento è anche impegnato in un’intensa attività di divulgazione scientifica per mezzo di conferenze, seminari e corsi specialistici.

  • Nella valutazione VQR (2011-2014) dei singoli Settori Scientifico Disciplinari, 7 settori su 11 dell'area 09 presenti nel Dipartimento sono posizionati nel primo quartile come voto medio rispetto ai risultati del SSD di riferimento a livello Nazionale.
  • Altrettanto rilevanti sono le attività che hanno portato alla creazione di valore mediante l'innovazione (11 brevetti negli ultimi cinque anni).
Spin-off

Presso il Dipartimento DIISM sono nate e sono attive diverse iniziative imprenditoriali (spin-off) create con il fine di valorizzare e trasferire sul mercato know-how e tecnologie sviluppate nell'ambito dell'attività di ricerca. 

Finanziamenti

Uno dei punti di forza del DIISM è stata la sua capacità di attrazione di risorse da bandi competitivi. I docenti DIISM collaborano con numerosi Enti di Ricerca e Network di Eccellenza in tutto il mondo, coordinando e collaborando a numerosi progetti di ricerca nazionali e internazionali: in particolare, negli ultimi 5 anni il DIISM è stato coinvolto come responsabile o come partner in 20 Progetti Europei, 4 Progetti legati ai CLUSTER Tecnologici Nazionali, 2 Progetti PRIN, 1 Progetto Ministeriale (SMART CITIES), 13 Progetti POR MARCHE ed un Progetto Bandiera/UNIVPM. L'ammontare complessivo dei fondi assegnati ai progetti di ricerca attivi nel quinquennio è stato di 8.920.596,00 €.

Altre attività scientifiche-tecnologiche
  • Il DIISM partecipa attivamente a varie Piattaforme Europee tra le quali PPP FoF, PPP EeB, PPP Spire, EIP-AHA. Le diverse piattaforme definiscono le priorità e le strategie per la ricerca nei diversi ambiti di ricerca e forniscono alla Commissione Europea le indicazioni per l'implementazione delle sue linee strategiche.
  • Il DIISM, tramite l’Università Politecnica, è attivo nel Competence Center ad alta specializzazione ARTES 4.0 (Advanced Robotics and enabling digital Technologies & Systems 4.0), un acceleratore del trasferimento della ricerca alle applicazioni industriali.
  • Il DIISM, tramite UNIVPM, ha partecipato alla costituzione della “Piattaforma regionale Industria 4.0: collaborazione tra imprese e mondo della ricerca per un futuro digitale”.
  • Il DIISM, tramite UNIVPM, è tra i fondatori dei Cluster Tecnologici Nazionali "Fabbrica Intelligente", "Chimica Verde", "Design, Creatività e Made in Italy" e "Tecnologie per gli ambienti di vita". In questo contesto il DIISM è anche socio Fondatore del Cluster Tecnologico Regionale "Marche Manufacturing" con l'obiettivo di costruire e coordinare una comunità stabile del Manifatturiero Marchigiano per attività di ricerca ed innovazione.
  • Il personale docente del Dipartimento ha organizzato numerose conferenze a carattere internazionale (AIVELA-Int.Conf. Laser Vibr., ASME MESA, IEEE MESA, TMCE, Summer School in Ind. Syst. Eng., RAAD) presso la sede dell'Università Politecnica delle Marche.
  • Il DIISM è sede dell'Associazione Italiana di VElocimetria LAser e diagnostica non invasiva (AIVELA).
  • Il DIISM ha coordinato sin dal 1990 la redazione dei Piani Energetici e Ambientali Regionali della Regione Marche.
  • Il DIISM ha coordinato il tavolo tecnico regionale per l'identificazione delle Smart Specializations della Regione Marche.